Psicologa dell’Età Evolutiva e Psicoterapeuta ad orientamento Transpersonale, diplomata alla Scuola di Specializzazione Quadriennale in Biotransenergetica di Milano (riconosciuta dal MIUR in data 30 maggio 2002, e diretta dal Dr. Pier Luigi Lattuada). Consegue il titolo di Conduttrice di Training Autogeno (Esercizi di Base) presso l’I.I.F.A.B., Istituto Italiano di Formazione in Analisi Bioenergetica con sede a Roma.

Lavora privatamente con pre-adolescenti, adolescenti ed adulti fornendo consulenze psicologiche, percorsi di sostegno psicologico e percorsi psicoterapeutici. Organizza e conduce Laboratori Esperienziali di gruppo utilizzando sia tecniche psicocorporee affini alla sua formazione che creative, come la pittura intuitiva, accompagnando le persone ad ascoltarsi, conoscere parti di sé meno note e stimolare la loro parte creativa.

Collabora come libera professionista, facendo Interventi Abilitativi Domiciliari, con una struttura, da cui peraltro viene formata, presente nel territorio di Roma ed impegnata nell’area della disabilità, con specificità per l’autismo.

 

Psicoterapia Transpersonale – Biotransenergetica

La visione transpersonale, in accordo con varie tradizioni spirituali, considera l’individuo come un’unità corpo mente spirito. Più precisamente l’essere umano è considerato un sistema psicofisico unitario costituito da sottosistemi o corpi tra loro interconnessi che sono i veicoli attraverso cui l’individuo vive l’esperienza interiore. La Biotransenergetica nello specifico è un modello terapeutico integrale e transpersonale, con un vasto corpus di pratiche psicocorporee, il cui intento è svelare il pre-testo inteso come ciò che si nasconde dietro il disagio psicologico, favorendo l’emergere di forze e qualità celate e l’accesso ad una forma di pensiero integrale e coerente con la propria vera natura, una forma di pensiero a cui si accede partendo da uno stato di presenza.

 

Training Autogeno

Il Training Autogeno è una tecnica di rilassamento ideata dal neurologo e psichiatra tedesco Johannes Heinrich Schultz. Tale tecnica risulta molto utile inoltre per conoscere il proprio sé psicocorporeo e recuperare l’energia vitale bloccata nelle tensioni. Come l’etimologia stessa della parola suggerisce, consiste in un “allenamento” (training) che “da sé” (autos) “si genera” (genos). In tal senso una volta appresi i diversi esercizi, il Training Autogeno richiede un costante lavoro individuale che favorisce nella persona un atteggiamento di auto-responsabilizzazione e auto-determinazione. Il Training Autogeno è quindi consigliato: a tutti coloro che vogliono intraprendere un percorso di conoscenza del proprio sé psicocorporeo ed apprendere una valida tecnica da utilizzare autonomamente nella propria quotidianità per migliorare la qualità di vita ed acquisire maggior padronanza in situazioni di stress e tensione; agli sportivi e a tutti coloro che vogliono migliorare le proprie prestazioni; negli stati di ansia, insonnia, emicrania, asma, ipertensione, attacchi di panico, dipendenza dal fumo, disturbi alimentari, disturbi del sonno, della sessualità, malattie della pelle e per tutte quelle patologie dove l’aspetto psicosomatico è rilevante.

 

 

Cell.: 333/5787220     E-mail: silvia.pacconi@gmail.com